LA TRILOGIA DEL BAZTÁN. PRIMO VOLUME: IL GUARDIANO INVISIBILE

Il thriller psicologico Il Guardiano Invisibile è il primo volume della trilogia del Baztan di Dolores Redondo, già nota per aver vinto il Premio Bancarella 2018 con Tutto questo ti darò .

Protagonista di questo primo avvincente thriller psicologico è Amaia Salazar, agente donna della Policia Floral de Navarra.

Amaia viene da un passato difficile: misteri, segreti, mancanze.
Con fatica e sacrifici ha saputo affrancarsi da tutto ciò guadagnandosi la stima ed il rispetto dei suoi colleghi uomini, i quali costituiscono la maggior parte del dipartimento presso cui lavora e di cui è ormai a capo.

Nel Guardiano Invisibile è chiamata ad indagare su quanto sta accadendo nel Baztan.
Per l’ispettrice Salazar non sarà, però, una indagine come le altre.
Il Baztan è casa sua: lì è nata e cresciuta. E da lì molti anni prima è fuggita lasciando una famiglia difficile e tanti dubbi irrisolti.

Grazie alla lontananza e ad un marito che la ama molto è riuscita a costruire qualcosa di nuovo e di bello.
Tornerà per risolvere il mistero del killer del bosco e farà i conti con il passato che ancora la tormenta.

Ma cosa può essere così importante da far tornare Amaia nei luoghi della sua infanzia?

Partiamo dall’inizio.

Nella parte più a Nord della Spagna scorre il fiume Baztàn, immerso nel verde dei boschi della Navarra.
Proprio in prossimità del corso d’acqua viene rinvenuto il corpo esanime di un’adolescente, giace in maniera innaturale ed anomala: oggetti e piccoli indizi sistemati con cura vicino alla giovane sembrano rimandare quasi ad uno sconosciuto e macabro rituale.

A prima vista potrebbe sembrare l’opera di un pazzo. E forse sarebbe meglio pensare a questa ipotesi piuttosto che a quello che la gente del luogo immagina.

Tutti conoscono e ricordano antiche leggende popolate da magiche creature: alcune pacifiche ed altre malvagie.

Omicidi, tradizioni e leggende saranno il tormento e la salvezza della coraggiosa Amaia, che per venire a capo di quello che sta accadendo nei boschi della sua infanzia dovrà affrontare un faticoso cammino a ritroso nella sua memoria e nelle vicende della sua famiglia: le sorelle, sua madre, suo padre e l’amorevole zia Engrasi.

Le vicende controverse della vita della protagonista e le indagini sui misteri dei delitti del Baztan procederanno di pari passo fino a giungere ad un incredibile epilogo che segnerà una svolta importante nella vita di tutti i personaggi del libro.

Chi sceglierà di leggere Il Guardiano Invisibile potrà saperne di più.

La Redondo pare aver trovato nel thriller psicologico il suo genere ideale: non tralascia qualche atmosfera noir e una forte componente legata alla storia dei luoghi in cui ambienta le vicende.

Forti sono i richiami alla magia, al soprannaturale e all’esoterismo.

La cultura delle varie regioni della Spagna evidentemente interessa l’autrice in prima persona e posso confermare che risulta molto stimolante anche per chi legge.

Il personaggio di Amaia, che qui compare per la prima volta – e che ritroveremo nel secondo capitolo Inciso nelle ossa – è composto da luci e (molte) ombre, che si schiudono a poco a poco per lasciar posto all’immagine di una donna forte seppur fortemente tormentata. Un personaggio femminile fortemente caratterizzato dalla sua storia pregressa.

Consiglio Il Guardiano Invisibile e consiglio la Redondo, soprattutto agli appassionati di miti e leggende, che in questo libro troveranno tante storie interessante, alcune appartenenti alla genuina cultura druidica.

Per me, meno appassionata dell’argomento, è stata comunque una lettura molto piacevole. Tant’è vero che è andata avanti con Inciso nelle ossa, secondo volume della trilogia del Baztan.

Attendiamo il terzo, Ofrenda a la tormenta, ancora inedito in Italia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...